•  
  •  




AutoRicerca - Numero 6 - Anno 2013 - Energia




Il sesto numero di AutoRicerca è dedicato al tema dell’Energia, e contiene quattro articoli scritti da Andrea Di Terlizzi, Sandie Gustus e Massimiliano Sassoli de Bianchi.


The sixth issue of AutoRicerca is devoted to the theme of Energy, and contains four articles written by Andrea Di Terlizzi, Sandie Gustus and Massimiliano Sassoli de Bianchi.



​Versione stampata (acquisto) Versione e-book (accesso aperto)


Una sottile rete di luce
A subtle web of light
Andrea Di Terlizzi

“Tutto ciò che chiamiamo reale è fatto di cose che non possiamo considerare reali. Se la meccanica quantistica non ti ha provocato un forte shock, significa che non l’hai capita bene.” Queste parole, del fisico e accademico danese Niels Bohr, ben introducono ogni argomentazione su una delle più sfuggenti e controverse materie di discussione: l’energia. Richard Feynman (premio Nobel per la fisica nel 1965), ha detto: “È importante comprendere che nella fisica non abbiamo nessuna idea di che cosa sia l’energia.” Certamente la fisica ha fatto passi da gigante, ma – ancora oggi – questo argomento risulta ostico per qualsiasi scienziato e, cercare di definire la natura oggettiva di ciò che chiamiamo energia, rimane un compito improbo.

“Everything we call real is made of things that cannot be regarded as real. For those who are not shocked when they first come across quantum theory cannot possibly have understood it.” These words, of the Danish physicist and academic Niels Bohr, well introduce any reasoning on one of the most elusive and controversial subjects for discussion: energy. Richard Feynman (Nobel Prize for Physics in 1965), said: "It is important to realize that in physics today, we have no knowledge what energy is." Certainly physics has made ​​great strides, but - still nowadays - this topic remains difficult for any scientist and, to try to define the objective nature of what we call energy, remains a daunting task.

Bioenergia
Bioenergy

Sandie Gustus

Scopo principale di questo articolo è quello di descrivere, in termini semplici ed accessibili a tutti, alcune delle proprietà e caratteristiche della bioenergia, analizzando in particolar modo il ruolo che essa ricopre nella nostra esistenza multidimensionale. Indicheremo altresì quali esercizi è possibile praticare per accrescere la nostra capacità e sensibilità energetica, e per difenderci in modo efficace dalle numerose energie assedianti che ci circondano.

The main purpose of this article is to describe, in simple and accessible terms, some of the properties and characteristics of bioenergy, examining in particular the role it plays in our multidimensional existence. We will also indicate the exercises that we can practice to improve our energetic sensitivity, capacities and self defense.


Energie sottili o materie sottili? Una chiarificazione concettuale
Subtle energies or subtle matters? A conceptual clarification
Massimiliano Sassoli de Bianchi

Il concetto di energia è centrale in tutta la scienza moderna, ed è ovviamente di grande rilevanza anche nello studio dei fenomeni psicoenergetici. D’altra parte, sia tra i fisici convenzionali che tra gli studiosi dei fenomeni parapsichici, permangono alcune confusioni circa una corretta comprensione di questo concetto. Scopo del presente articolo, essenzialmente di natura didattica, è quello di fornire una corretta interpretazione del concetto di energia, e del suo trasporto nei diversi sistemi fisici. Questo alfine di favorire la formulazione di domande scientificamente ben poste, soprattutto nello studio delle dinamiche energetiche che riguardano le controverse paramaterie di natura più sottile.

The concept of energy is central in all of modern science, and is obviously of great importance also in the study of the psychoenergetic phenomena. However, both among conventional physicists and less conventional researchers of parapsychic phenomena, there still is some confusion about a proper understanding of this concept. The purpose of the present article, mainly educational in nature, is to provide a correct interpretation of the concept of energy, and of its transport in the different physical systems. This is in order to facilitate the formulation of scientifically well-posed questions, especially in the study of the energetic dynamics associated with the still controversial subtle paramatters.

Trasferimento interdimensionale di energia: un modello semplice di massa
Interdimensional Energy Transfer: a Simple Mass Model

Massimiliano Sassoli de Bianchi

Un semplice modello di massa viene presentato per spiegare la separazione energetica tra la dimensione fisica e le dimensioni extrafisiche. Il modello può essere utilizzato anche per comprendere il funzionamento dell’olochakra (energosoma), nel suo ruolo di struttura mediatrice in grado di accrescere considerevolmente l’efficienza del trasferimento energetico interdimensionale.

A simple mass model is presented to explain the energetic separation between the physical and extraphysical dimensions. The model is also used to understand the function of the holochakra as a mediator structure which can considerably increase the efficiency of interdimensional energy transfer
.