•  
  •  




​AutoRicerca - Numero 12 - Anno 2016 - Tra mentore e pupillo. Dialogo sulla realtà


Il dodicesimo numero di AutoRicerca contiene un unico testo monografico, scritto in forma dialogica da Massimiliano Sassoli de Bianchi. In esso, un mentore e il suo pupillo s'interrogano sulla natura del nostro rapporto con la realtà, evidenziando l'umana tendenza a negare ciò-che-è, e creare così il senso di impotenza e la miseria esistenziale. 

​The twelfth issue of AutoRicerca (the first to be also published in English) contains a unique monographic text, written in dialogic form by​ Massimiliano Sassoli de Bianchi. In it, a mentor and his pupil question themselves about the nature of their relationship with reality, emphasizing the human tendency to negate what-is, thus creating the sense of impotence and the existential misery. ​​


Versione stampata (acquisto) Versione e-book (accesso aperto) 


Tra mentore e pupillo. Dialogo sulla realtà
Massimiliano Sassoli de Bianchi

Un mentore e il suo pupillo s’interrogano sulla natura del nostro rapporto con la realtà, evidenziando l’umana tendenza a negare ciò-che-è, e creare così il senso di impotenza e la miseria esistenziale. Questo li porta ad esaminare quello che sembra essere l’unico metodo da seguire per migliorare tale condizione, e rendere obsoleto il triste meccanismo evolutivo della sofferenza: un metodo di natura critica, scientifica, che si fonda sul potente meccanismo della realtà specchio; poiché quando guardiamo fuori vediamo primariamente dentro, quando osserviamo la realtà stiamo primariamente osservando le nostre teorie della realtà. È sufficiente allora rovesciare la nostra visione per poter identificare l’errore, la falsa credenza, e lasciarla poi andare, o semplicemente correggerla, aprendoci così alle gioie infinite del paradiso, che non è chissà dove, ma nel nostro qui-e-ora, se solo ci arrendiamo al ritmo della vita, alla bellezza, all’amore, alla pace, che permeano ogni cosa. Dacché tutto si ridurrebbe a questo, a una semplice scelta: la scelta di abbandonare la falsità e tornare a casa, nella realtà. Una realtà dove ogni coscienza partecipatrice ha un suo posto speciale, in qualità di entità puramente creatrice, completa, perfetta.


Printed version (purchasing) E-book version (open access) 

Between mentor and pupil. Talking about reality
Massimiliano Sassoli de Bianchi


A mentor and his pupil question themselves about the nature of their relationship with reality, emphasizing the human tendency to negate what-is, thus creating the sense of impotence and the existential misery. This brings them to explore what seems to be the only method to follow to improve such a condition and make the sad evolutionary mechanism of suffering obsolete; a method of a critical nature, scientific, which is based on the powerful mechanism of the mirror reality; because when we look out we mostly see in, when we see reality, we are mostly seeing our theories of reality. It is then enough to turn our vision upside down to be able to identify the mistake, the false belief, and let it go, or simply correct it, opening up ourselves to the joy of paradise, which is not who knows where, but in our here-and-now, if we only surrender to the rhythm of life, to the beauty, to the love and peace which permeates everything. As everything would be reduced to this, to a simple choice, the choice of abandoning falsehood and returning home, into reality. A reality where every participatory consciousness has a special place, as an entity which is purely creative, complete, perfect.