Un appuntamento con il naturale desiderio del nostro corpo di (ri)trovare la sua danza.

Non danziamo bene o male, o secondo stereotipi. Semplicemente, risvegliamo l’attitudine naturale del nostro corpo a cercare piacere nel movimento spontaneo.

Danziamo individualmente, ma nel contesto di un gruppo di persone che condividono umilmente la ricerca del proprio linguaggio corporeo, senza giudizio, offrendosi reciprocamente supporto.

Prima della danza, ci si trova sempre per un breve momento di condivisione, attorno a un tè, per poi iniziare puntualmente tutti insieme. L’esperienza si articolerà in tre momenti:

Nella prima breve fase, prendiamo contatto con le varie parti del nostro corpo, attraverso il respiro, in una sequenza guidata.

La seconda fase, centrale, è dedicata al movimento libero, al quale il corpo si aprirà gradualmente, seguendo diverse onde d’intensità, ispirato dalla musica, da una tematica, da un bisogno interiore...

Nella terza fase, ritorniamo a un movimento più intimo, fino a giungere all’immobilità, che ci permette di osservare quanto l’esperienza del corpo ha mosso in noi a un livello più profondo. Nel silenzio ognuno mette a fuoco quanto emerso, traducendolo in poche parole, o in un disegno sul proprio "quaderno di viaggio".

Danzare, è lottare contro tutto ciò che ci trattiene, tutto ciò che ci affonda, tutto ciò che pesa e appesantisce, è scoprire con il proprio corpo l’essenza, l’anima della vita, è entrare in contatto fisico con la libertà. [Jean-Louis Barrault]

Lingua:
Quella universale della musica.

Dove:
Nella SALA MAMMUT, presso gli spazi di AREA 302, in via Cadepiano 18, Barbengo.

Quando:
Ciclo di 4 incontri settimanali, dalle 18:30 alle 20:00.

Date:
I giovedì 2, 9, 16 e 23 dicembre.

Iscrizione:
Le pratiche hanno luogo se raggiunto il numero minimo di partecipanti. Per essere valida l’iscrizione deve essere confermata. Se si partecipa per la prima volta, è richiesto un breve colloquio telefonico. Per iscriversi, scrivere a: info@manuelacanova.ch, indicando nome, cognome e numero di telefono.

Contributo:
100 fr. per il ciclo di 4 incontri, da corrispondere al primo incontro, oppure 30 fr. per un incontro singolo. Per semplificare la logistica, portare la somma corretta. Non sono previsti rimborsi in caso di mancata partecipazione a uno o più incontri.

Abbigliamento:
Indumenti comodi, adatti alle pratiche corporee. Piedi nudi o calze antiscivolo. È possibile cambiarsi sul posto ma non effettuare la doccia. A seconda della stagione e delle giornate la temperatura della sala potrebbe fluttuare. Prevedere sempre la possibilità di aggiungere o togliere uno strato.

Con:
Manuela Canova

Osservazione:
Il LAB è una struttura privata le cui attività si svolgono unicamente tra persone che si conoscono. Gli spazi sono molto ampi e consentono di mantenere un corretto distanziamento.