contributi
4

Ravi Ravindra ha ottenuto il B.Sc. e il M.Tech. presso l’Institute of Technology di Kharagpur, prima di recarsi in Canada con una borsa di studio del Commonwealth, grazie alla quale ottiene un M.S. e un Ph.D. in fisica, presso l’University of Toronto. In seguito, consegue anche un M.A. in filosofia, e in periodi diversi riceve delle borse di studio per compiere ricerche post-dottorali in fisica (University of Toronto), storia e filosofia della scienza (Princeton University) e religione (Columbia University). È attualmente professore emerito della Dalhousie University di Halifax (Canada), dove per molti anni è stato professore nei dipartimenti di religione comparata, di filosofia e di fisica. È stato membro del prestigioso Institute for Advanced Study, di Princeton, dell’Institute of Advanced Study di Shimla, e direttore fondatore del Threshold Award for Integrative Knowledge. È stato altresì membro del consiglio dei giudici del Premio Templeton, per il progresso nelle tematiche religiose e spirituali. È membro onorario del Scientific and Medical Network e membro della Temenos Academy, in Inghilterra. La sua ricerca spirituale lo ha portato agli insegnamenti di J. Krishnamurti e di G. I. Gurdjieff, allo Zen e allo Yoga, e a una profonda immersione negli insegnamenti mistici delle tradizioni classiche indiane e cristiane. È l’autore di numerosi libri, sui temi della religione, della scienza, del misticismo e della spiritualità. Due dei suoi libri sono stati tradotti anche in italiano: Krishnamurti: due uccelli su un ramo (Edizioni Il Punto d’Incontro) e Un Cuore Senza Limiti: Il Lavoro di G.I. Gurdjieff con Madame de Salzmann (Libreria Editrice Psiche). Per maggiori informazioni: www.ravindra.ca.